Menu

Dalla Terra dei Fuochi alla Terra Felice

Bisogna partire da qui: dal rapporto tra “malapolitica”, camorra e un certo tipo di imprenditoria che ha lucrato sui destini delle persone, che ha prodotto un’agghiacciante scissione tra diritti e vita, tra lavoro e salute, tra giustizia e sopraffazione. La grande questione ambientale, apertasi ormai più di 20 anni fa, testimonia l’assenza di una giustizia tanto sociale quanto ambientale in grado di tutelare vita e territorio. La questione ambientale non è solo legata ai rifiuti. In Campania abbiamo il fiume più inquinato d’Europa, il Sarno, la devastazione della costa e dei mari che non ha precedenti, l’abusivismo edilizio che ha cancellato pezzi importanti di vegetazione e inaridito terreni fertili, come quelli alle pendici del Vesuvio.
Leggi tutto...

Senti che puzza la Terra dei Fuochi: la democrazia dal basso che può unire l'Italia?

Roma, 18 ottobre scorso. Sono allo Stadio Olimpico, mi appresto a vedere la partita della settimana, quel Roma-Napoli che potrebbe proiettare la mia squadra a un impensabile fuga da capolista. La partita delle polemiche, quelle legate alla farsa del rinvio-o-non-rinvio, del “arrivano gli ultrà e sfasciano tutto con i blechbloc il 19”, dell’alimentare il clima di tensione che già è alta. Perché in fondo non capisco perché non dovrei essere teso, se c’è la disoccupazione giovanile che raggiunge i livelli di possesso palla della Roma de Luis Enrique, e Letta pare aver studiato alla scuola del minestraro Andreazzoli.
Leggi tutto...

Terra dei fuochi: così hanno avvelenato e ucciso la Campania

La Terra dei Fuochi è una vasta area che collega le province di Napoli e Caserta, costituita dai comuni di Qualiano, Villaricca, Giugliano, Orta di Atella, Caivano, Acerra, Nola, Marcianise, Succivo, Frattaminore, Frattamaggiore, Mondragone e Castel Volturno. La terra dei Fuochi è una vasta area situata in Campania. E morta per sempre.
Leggi tutto...

Rio+20: non si può ignorare il futuro del pianeta, attivisti imbavagliati davanti alla Rai

Questa mattina circa trenta attivisti si sono imbavagliati sotto la sede della Rai di Viale Mazzini a Roma per denunciare l'imbarazzante silenzio del servizio pubblico televisivo sul Vertice Mondiale Onu sulla Sostenibilità, che si terrà nei prossimi giorni a Rio de Janeiro, in Brasile. L'iniziativa di protesta, è stata promossoa dall'Associazione A Sud, da sempre attiva sui temi della giustizia ambientale.
Leggi tutto...

Fare luce sull'Enel, Greenpeace si mobilita contro il carbone

"Il carbone è responsabile a livello globale di oltre il 40% del totale delle emissioni di CO2 e rappresenta il modo peggiore e più inquinante di produrre energia elettrica. In Italia le centrali a carbone producono il 14% dell’energia elettrica totale, ma emettono il 30% dei gas serra del settore termoelettrico. Si parla di 37,3 milioni di tonnellate soltanto nel 2010. Di queste, oltre 26 milioni per colpa di Enel." Per questo Greenpeace Italia lancia la nuova campagna Ieri tre attivisti si sono calati dal tetto della sede dell'azienda a Roma e hanno aperto uno striscione di 70 metri quadri con la scritta "ENEL KILLER DEL CLIMA". In contemporanea altri hanno transennato l'ingresso per marcare la "scena del crimine" e…
Leggi tutto...

Sabbia sahariana a Taranto? Bondi smentito da un video

Tratto da il tacco d'Italia - Il neo commissario dell'Ilva Enrico Bondi, lo scorso 19 giugno, ha dichiarato alle Commissioni riunite Ambiente e Attività produttive che picchi del periodo gennaio - maggio, al di sopra dei limiti, di polveri sottili (Pm10) che si sono registrati nel quartiere Tamburi sarebbero in gran parte riconducibili alla sabbia sahariana. Affermazione che gli attivisti di PeaceLink non hanno affatto digerito. Per verificarne la fondatezza infatti sono andati al quartiere Tamburi, a casa del signor Peppino Corisi, deceduto di cancro, che ha fatto affiggere sotto la finestra di casa sua una coraggiosissima targa con la scritta "Ennesimo decesso per neoplasia polmonare". A smentire Bondi è bastata una semplice calamita. Infatti se le polveri del Tamburi…
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Categorie corsare

Rubriche corsare

Dai territori

Corsaro social

Archivio

Chi siamo

Il Corsaro.info è un sito indipendente di informazione alternativa e di movimento.

Ilcorsaro.info