Menu

Avanti tutta! Le maggioranze sociali per il No e la loro alternativa politica.

Il titolare dello studio legale, messo davanti al "preferirei di no" pronunciato da Bartleby, lo scrivano protagonista del celebre romanzo di Melville, rimase spiazzato, come sono rimasti spiazzate le classi dominanti europee la notte del 4 dicembre. Partiamo da qui, dalla constatazione del fallimento - contingente e purtroppo non per forza duraturo - della “rivoluzione passiva” governata dall’alto, dalle varie frazioni politiche, economiche e della cultura mainstream dominanti. Non sono bastati i media blindati, le pubblicità pervasive, le lettere agli italiani all’estero, la politica delle decontribuzioni e degli incentivi messe in campo dal Governo Renzi. Non è bastato il terrorismo infuso nel discorso pubblico degli ultimi giorni, l’evocazione del Si come un katechon, ovvero una “forza frenante” e salvifica contro…

29 ottobre: 100 piazze per il NO

Sabato 29 Ottobre inizia una nuova fase della campagna referendaria verso il 4 Dicembre. Mentre il premier sarà a Roma su un palco in Piazza del Popolo, il NO si diffonderà ovunque nel Paese nei veri quartieri popolari e nelle strade. Gli Studenti per il NO della Rete della conoscenza ed il Comitato per il No annunciano 100 piazze in tutta Italia. 

Decidiamo NO! Gli studenti in piazza verso il referendum costituzionale

Partiti cortei in oltre 100 piazze. Gli studenti dell’Unione degli Studenti, Link Coordinamento Universitario e Rete della Conoscenza manifestano per la democrazia ed i diritti, per il NO al referendum costituzionale, contro le deleghe su “La Buona Scuola” e per un nuovo statuto dei diritti delle studentesse e degli studenti.

Forzato il picchetto: operaio ucciso da un camion di un altro lavoratore

Abdesselem El Danaf, operaio egiziano di 53 anni che stava picchettando all’esterno dell’azienda di logistica GLS di Montale, in provincia di Piacenza, è stato travolto e ucciso ieri in tarda serata dall’autista di un camion che ha forzato il blocco di lavoratori del sindacato USB. L’Usb denuncia a Radio Onda D'Urto che il conducente del camion che ha travolto e ucciso il lavoratore e’ stato incitato a forzare il picchetto da un addetto vicino all’azienda. ”Gli urlavano ‘parti, vai!’ e quello e’ partito investendo il nostro compagno”.

L’ennesima beffa a giovani e precari(e): mobilitiamoci contro il fertility day

Quest’anno salutiamo l’estate con l’ennesima beffa del Governo a giovani e precari(e). Il Piano nazionale per la fertilità del Ministero della Salute sembra uno scherzo, non può essere vero. Le cartoline diffuse sul sito della campagna (chiuso dopo la giornata di lancio tra le polemiche) hanno provocato in ciascuno di noi un senso di disgusto e rabbia.

Como: centinaia di migranti accampati aspettano di passare il confine

Da più di un mese a Como è nato un nuovo campeggio nei pressi della stazione di S. Giovanni, i villeggianti però non sono lì per godere dei romantici scorci del lago. Centinaia di migranti, provenienti principalmente dall’Eritrea, dall’Etiopia, dalla Somalia e dal Sudan, sono bloccati lì nel tentativo di procedere verso la Svizzera, nella maggior parte dei casi per raggiungere la Germania. Sono quasi tutte persone che fuggono da persecuzioni e negazione dei diritti civili, e che tentano di raggiungere parenti ed amici già arrivati in Europa.
Sottoscrivi questo feed RSS

Categorie corsare

Rubriche corsare

Dai territori

Corsaro social

Archivio

Chi siamo

Il Corsaro.info è un sito indipendente di informazione alternativa e di movimento.

Ilcorsaro.info