Menu

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/ulpeyygx/domains/ilcorsaro.info/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 181

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/ulpeyygx/domains/ilcorsaro.info/public_html/includes/application.php on line 536

PD e unioni civili: 3.000 giorni di troppo

PD e unioni civili: 3.000 giorni di troppo

Altri 1.000 giorni. Come se gli oltre 3.000 già passati non contassero niente. Si parla di riconoscimento delle unioni tra persone dello stesso sesso ed è vero, come ha detto Matteo Renzi alla Camera, «non e’ pensabile che questo tema torni ad essere argomento di discussione politica», perché lo è già stato per troppo tempo: 8 anni. È dal 2006, quando per la prima volta il centro-sinistra, allora chiamato l’Ulivo, ha formalmente inserito nel suo programma di governo il riconoscimento delle coppie dello stesso sesso, che aspettiamo una legge sulle unioni civili.
Otto lunghissimi anni, oltre 3.000 giorni di discussione politicia in cui, sostanzialmente, non ci si e’ mossi di molto. E, diciamocelo, per ignavia di chi, per definizione, non ha mai voluto prendere una posizione netta: il PD e i suoi progenitori.

Ignavia che, in politica, si nutre del consenso dei propri elettori. Nel caso specifico, poi, si ingrassa con il sostegno di alcune associazioni LGBT o, ancor di piu’, dei militanti LGBT all’interno del partito.
Gli elettori, largamente intesi, condividono l’idea che quella delle unioni civili non sia una priorità. Alcune associazioni e i militanti interni, ignorando l’insegnamento di Virgilio a Dante di fronte agli ignavi, negli anni hanno continuato, per ovvie ragioni, a “ragionar di loro” trovando sempre alibi per non passare oltre.

Il programma dei “mille giorni”, ha detto Renzi, è «l’ultima chance per recuperare il tempo perduto». La sua chance sulle unioni civili il PD ha scelto già da tempo di non giocarsela. Ma poi, per sua fortuna, ha trovato qualcuno che gliene ha date molte altre.  

«Qualcuno – ha aggiunto il Presidente del Consiglio – ha dipinto la scelta dei mille giorni come un tentativo di dilazionare. Lettura grottesca e ridicola». Dal PD, definizioni del genere, sono grottesche e ridicole.

Torna in alto

Categorie corsare

Rubriche corsare

Dai territori

Corsaro social

Archivio

Chi siamo

Il Corsaro.info è un sito indipendente di informazione alternativa e di movimento.

Ilcorsaro.info