Menu

Oltre il Jobs Act? Parliamone, a Pisa

Oltre il Jobs Act? Parliamone, a Pisa

Pisa, 4 dicembre 2014. All'alba del giorno dopo – l'approvazione definitiva del Jobs Act in Senato, la scoperta della cupola “fasciomafiosa” nella Capitale, le manganellate al corteo studentesco in Largo di Torre Argentina – un gruppo di giovani prova a costruire una dimensione di analisi e proposta circa la vasta delega in bianco ottenuta dal governo.

Qualche parola sugli autori dell'evento. Siamo un gruppo di giovani, studenti, precari - scrivono nella loro carta d'identità - che vuole provare a determinare il proprio futuro e a lottare per una politica diversa nel metodo, nei contenuti, nel modo di presentarsi alla gente, che non rinunci ai suoi valori, ma che non rinunci neanche a tradurli in proposte che provino a cambiare in meglio la vita delle persone. Perché non c'è più tempo. Viviamo in un'epoca di attacco ai diritti senza precedenti. I pochi che ancora ci restano sono il risultato delle lotte che altri in passato hanno combattuto; restare fermi mentre il nostro presente e il nostro futuro vengono distrutti è imperdonabile tanto nei confronti di chi ha lottato in passato, quanto per chi, in futuro, dovrà fare i conti con il nostro silenzio. Ecco perché abbiamo deciso di partire da un Nodo, che sia capace di legare tra loro tutti coloro che credono che un altro mondo e un'altra politica siano possibili, e che hanno voglia di provare a costruirli insieme.”

Partiti dalla comune esperienza della campagna elettorale de L'Altra Europa con Tsipras, che ha ottenuto a Pisa il rilevantissimo risultato del 10% dei consensi, il gruppo ha individuato un punto di riferimento nella rete ACT – Agire, Costruire, Trasformare e nella sua campagna “La vita non è un gioco”. È a partire dalle 18 proposte per un'altra riforma del lavoro che prende spunto Il Nodo per costruire questa iniziativa, che si terrà al circolo ARCI Alhambra in via Enrico Fermi. Si tratta di una tavola rotonda trasmessa in streaming oggi a partire dalle 17.  

È necessario – scrivono – il contributo di tutti, perché il mondo del lavoro si è atomizzato e un'altra riforma del lavoro non può prescindere dai diversi e più svariati punti di vista.”

Al momento di discussione prenderanno parte Daniela Fabbrini (segretaria provinciale NIDIL – CGIL Pisa), Riccardo Laterza (portavoce nazionale Rete della Conoscenza), Marta Fana (dottoranda Institut d'Etudes Politiques – Paris, ACT), Federico Fischanger (ACTA – Associazione Consulenti Terziario Avanzato), Sandra Burchi e Marica Setaro (Teatro Rossi Aperto). Presenti anche ARCI, Libera, oltre ad associazioni, movimenti, sindacati, forze politiche.

Torna in alto

Categorie corsare

Rubriche corsare

Dai territori

Corsaro social

Archivio

Chi siamo

Il Corsaro.info è un sito indipendente di informazione alternativa e di movimento.

Ilcorsaro.info