Menu
Claudio Riccio

Claudio Riccio

28 anni. Nato a Bari, vivo a Roma. Web designer freelance. Convintamente terrone.

Il voto conflittuale e la democrazia agonistica: la sinistra e l'alternativa nella Terza Repubblica

Sono passati più di due mesi dalle elezioni politiche e mentre si svolgono le trattative per la formazione del preoccupante governo gialloverde, la sinistra politica è sostanzialmente sparita: afona, ripiegata stordita da un risultato che da qualunque punto di osservazione lo si guardi non può che risultare disastroso. Le posizioni di molti dirigenti politici oscillano quotidianamente a seconda dei cambi di scenario, e le proposte in campo a sinistra hanno il fiato corto e si basano su letture superficiali e inefficaci, come è ovvio che sia quando la strategia viene impostata sul solo e velleitario obiettivo di sopravvivere e difendere l’esistente.

Non sappiamo ancora quando si tornerà alle urne, ma sappiamo bene che in questo quadro politico rischiamo di trovarci davanti a un ballottaggio Salvini - Di Maio.

Cambridge Analytica: la lotta politica e la psicologia di un’intera nazione

C’è una questione enorme, relegata nelle pagine interne dei giornali italiani: è l’inchiesta del New York Times e del Guardian su Cambridge Analytica e sui suoi creatori, protagonisti della campagna di Donald Trump e pro-Brexit.

Cambridge Analytica è responsabile del più grande leak di data della storia dei social network: si tratta dell’uso dei dati relativi a oltre 50 milioni di profili facebook statunitensi, estratti a insaputa dei diretti interessati e impiegati per profilare con efficacia i messaggi elettorali, in particolare nella campagna presidenziale statunitense.

Google e Facebook sono troppo grandi per essere proprietà privata

Google è - tra le entità realmente esistenti - quel che più si avvicina all'immagine che abbiamo di Dio.

Miliardi di persone sono in contatto con lui. Vede tutto. Sa tutto. Legge dentro ciascuno di noi. Conosce i nostri spostamenti in tempo reale. Sa chi incontriamo. Sa cosa scriviamo, persino quel che scriviamo e poi cancelliamo senza pubblicare o inviare. Sa quante auto ci sono davanti a noi sulla strada. Risponde a tutte le domande che miliardi di persone gli rivolgono ogni giorno.

Metà establishment, metà cittadino. Renzi: un minotauro populista

Quando la crisi avanza devi correre più veloce del baratro che si avvicina. Per questo per Matteo Renzi la politica è una rapida successione di scontri, un videogioco con più nemici da abbattere che obiettivi da raggiungere. Come in ogni videogioco siamo arrivati al livello con quello che secondo molti è il mostro finale: la lunghissima campagna referendaria che si configura come "guerra civile simulata"*.

Sottoscrivi questo feed RSS

Categorie corsare

Rubriche corsare

Dai territori

Corsaro social

Archivio

Chi siamo

Il Corsaro.info è un sito indipendente di informazione alternativa e di movimento.

Ilcorsaro.info