Menu

Cemento e attentati, storia di un sindaco sull'altopiano di Asiago

Sono passati sei anni da quando, il 10 gennaio del 2006, è esploso un pacco tra le mani di Antonella Stella, sindaco di Gallio, piccolo paese dell'Altopiano di Asiago in provincia di Vicenza. In questi giorni è stato presentato anche in Veneto l'agghiacciante rapporto curato da Avviso pubblico, sugli amministratori messi «sotto tiro» delle organizzazioni criminali: la storia di Antonella dovrebbe di diritto entrare a far parte di quel dossier. L'allora sindaco di Gallio ricevette il pacco nel suo studio medico di Padova, «il pacco mi incuriosì ed appena lo aprii, la mia vita cambiò per sempre». La deflagrazione è stata violenta, poteva anche ucciderla, denunciarono gli inquirenti, ma se la cavò con profonde ferite alle mani.

Veneto City, l'iter va avanti. Le proteste anche.

Il Consiglio comunale di Dolo martedì 20 dicembre ha detto sì all’accordo di programma per la realizzazione di Veneto City, il mega polo immobiliare previsto tra Dolo e Pianiga. La ratifica dell’accordo è passata con i voti della maggioranza di centrodestra, mentre i consiglieri di opposizione non sono entrati in aula per protesta (nonstante in Regione non abbiano portato la loro opposizione al loro progetto alle estreme conseguenze).

Nel mirino dell’opposizione l’ordinanza del sindaco della Lega Nord Maddalena Gottardo che, adducendo motivi di ordine pubblico e di sicurezza statica della sala, ma soprattutto dopo l’«occupazione» dei comitati della scorsa settimana, ha limitato a quaranta il numero di persone ammesse ad assistere al dibattito. I posti sono stati interamente occupati da militanti leghisti, sostenitori del sindaco, e da alcuni rappresentanti della società Veneto City già due ore prima del Consiglio, fissato alle 15. Lasciati fuori dall’aula per parte della discussione anche i giornalisti, che sono riusciti ad accedere al dibattito solo dopo aver vivacemente protestato.

Fusione AcegasAps-Hera: la nuova multiutility calpesta i referendum

AcegasHera

Lunedì 24 settembre il consiglio comunale di Padova, con 23 voti favorevoli e 15 contrari, ha approvato la fusione tra AcegasAps ed Hera due delle cosidette “multiutilities” ossia le aziende che si occupano di fornire ai cittadini i servizi idrici, il trasporto pubblico, il gas e lo smaltimento di rifiuti; AcegasAps per le aree di Padova e Trieste mentre Hera per molti comuni dell'Emilia Romagna e delle Marche.

L'imprenditore: contro la crisi regalateci ore di lavoro

gianni zonin

Gli imprenditori italiani riuniti a Cernobbio discutono di come salvare l'Italia dal baratro, tante sono le loro proposte, la più brillante è senza dubbio quella di Gianni Zonin, presidente della Banca Popolare di Vicenza e della casa di vini che porta il suo nome. Di cosa si tratta? L'idea dell'imprenditore per far ripartire la produttività sarebbe semplicemente: lavorare gratis e lavorare di più. Insomma un ritorno effettivo allo schiavismo.

Il caso Bertan, le autostrade e la corruzione del terzo millennio

Alla fine rischia di farci la figura del «mona» il povero Lino Bertan, amministratore della società Venezia – Padova, arrestato per corruzione [leggi: tangenti] lo scorso martedì mattina e da allora agli arresti domiciliari nella sua casa di Campolongo Maggiore in provincia di Venezia.

Il suo arresto potrebbe rappresentare l'inizio di un terremoto nel collaudato «sistema» politico affaristico che in questi decenni ha inondato il Veneto di asfalto e cemento. Oppure finire lì, con un piccolo mariuolo, tessera Pd – secondo gli osservatori, era il garante del centrosinistra nella spartizione della torta in una regione dominata dal centrodestra –, in galera, un po' di prediche sulla moralità e tutto come prima. Come vent'anni fa.

Veneto City, un ecomostro sulla Riviera del Brenta

Erano oltre 300 i cittadini che martedì 13 dicembre hanno accerchiato il comune di Dolo, fra Padova e Venezia, per opporsi alla realizzazione d Veneto City probabilmente il più grande centro commerciale d'Italia.

Sottoscrivi questo feed RSS

Categorie corsare

Rubriche corsare

Dai territori

Corsaro social

Archivio

Chi siamo

Il Corsaro.info è un sito indipendente di informazione alternativa e di movimento.

Ilcorsaro.info